L’arredamento moderno su misura per te

Tra gli stili più in voga degli ultimi anni, possiamo sicuramente menzionare l’arredamento moderno. È uno stile funzionale, dall’alto design, con elementi caratteristici che potremmo definire “essenziali”.

L’evoluzione del mondo dell’arredamento

Il mondo della tecnologia ha rivoluzionato il concetto di arredamento. Oggi abbiamo una vasta scelta di arredi, che, oltre ad essere belli e semplici, possono essere anche funzionali. Il concetto di living della cucina spiega chiaramente come si intende l’arredamento moderno: ogni aspetto della casa deve essere di semplice utilizzo. Così, è possibile avere a disposizione nella cucina anche la sala da pranzo, e risparmiare molto tempo tra una portata e l’altra.

È un aspetto molto “futuristico”: abbiamo elettrodomestici in grado di velocizzare la cottura e la preparazione di un pasto.

Il temuto paragone tra arredamento classico e moderno

Ognuno di noi ha un modo diverso di intendere l’arredamento, tuttavia. C’è a chi, per esempio, piace uno stile contaminato, con elementi moderni e classici. È possibile farlo? Assolutamente sì! Non c’è una regola precisa che vieta o impone un determinato elemento.

Possiamo scegliere molti arredi moderni, che tuttavia hanno uno stampo classicista: gli arredi shabby chic ne sono un chiaro esempio e inoltre si trovano oramai in qualsiasi negozio!

Vi consigliamo sicuramente di darci un’occhiata e di sfogliare un catalogo per farvi un’idea precisa su cosa è meglio per voi.

I colori di oggi: quali sono le tendenze?

È lecito chiedersi quali siano le sfumature principali di questo stile. Tendenzialmente, si evitano i colori troppo appariscenti: il bianco e il nero dominano ancora il concetto di arredo.

Un altro grande classico – inaspettato, forse – dell’arredo moderno è il legno. Ciò che cambia è il modo di lavorazione: diventa più resistente ed esteticamente più “elegante”. Il legno perde il suo aspetto rustico e diventa uno dei materiali migliori per ricreare un ambiente moderno.

Arredare la casa con un tocco minimal chic

L’Arredamento Minimal raccoglie ogni anno molti consensi, rispetto al passato. In Italia, l’arredamento è sempre stato prettamente classico. Il barocco ha dominato la nostra penisola per molto tempo, insidiandosi nelle nostre case e resistendo ai nuovi stili.

Per quanto il barocco sia molto bello da vedere, il minimal si contrappone in modo intelligente: liberarsi del superfluo è la sua filosofia. Possiamo dire, dunque, che un arredamento di questo genere diventa anche il nostro modo di intendere la vita.

In che senso?

Quali sono le sue caratteristiche e i colori?

Quando pensiamo a una casa, non la vediamo più come un semplice focolare. Le nostre mura domestiche si sono trasformate in un’estensione del nostro carattere. Diventa necessario, allora, andare a passo con i tempi: la moderna tecnologia ci consente di risparmiare tempo in cucina, per esempio.

Gli elettrodomestici sono essenziali, perché insieme ai soprammobili del genere rappresentano l’unico elemento di decoro concesso. Arredare in modo ingombrante gli ambienti non ci consente di viverli al meglio. Limitare la libertà di movimento è una pessima scelta.

Vasi, piante e tappeti sono perfetti per rievocare il minimal chic, che vuole semplicità, eleganza e raffinatezza.

In quale ambiente sta bene il minimal?

Possiamo decidere di decorare ogni ambiente con un tocco minimal: ci basta davvero poco. Per esempio, in salotto possiamo disfarci dei soprammobili superflui e sostituirli con piccoli giardini zen e vasi di vetro.

Le figure geometriche sono molto in voga e rappresentano in modo completo questo stile.

Le tendenze cromatiche vanno bene, ma non si trovano mai colori sgargianti: ci attestiamo molto di più sulle sfumature pastello e, ovviamente, i due grandi classici, il bianco e il nero.

Lo stesso discorso vale per la cucina, un ambiente che oggi più che mai dovrebbe sposare la filosofia dell’essenziale, con il moderno concetto di living.